Una gravissima riduzione o perdita improvvisa della vista può verificarsi in questi casi:

  • Infarto dell’arteria centrale della retina. Si verifica per la formazione di un trombo e per un embolo che ostruisce l’arteria centrale della retina. E’ più frequente in persone affette da malattie
    cardiache o del sistema circolatorio, diabetici e ipertesi.
  • Infarto di una parte o della totalità delle fibre del nervo ottico nel tratto extrabulbare o alla sua emergenza del bulbo oculare. Se l’infarto colpisce la totalità delle fibre si verifica una perdita
    completa della vista, se colpisce una parte di esse si verifica un’amputazione del campo visivo. Come per l’infarto retinico questa malattia è più frequente in persone affette da malattie cardiache o del sistema circolatorio, diabetici e ipertesi tuttavia l’infarto del nervo ottico può svilupparsi anche nel corso di una malattia infiammatoria chiamata arterite di Horton. E’ molto importante diagnosticare questa forma sia poiché esiste una certa risposta alla terapia sia per prevenire l’estendersi della malattia all’occhio controlatreale.
  • Distacco totale della retina o di una sua parte.
  • Distacco di coroide parziale o totale.
  • Importante emorragia intraoculare.